In questo articolo si parla di:

Il nuovo tracciato, lungo 1.138 km, sarà il più sfidante e difficile nei 16 anni di storia della gara, che prenderà il via il 16 giugno a Salisburgo, in Austria. A parteciparvi saranno 32 atleti di fama mondiale provenienti da 20 paesi, che dovranno – a piedi o volando in parapendio – raggiungere 13 turnpoint in sei nazioni, incluse Austria, Germania, Italia, Svizzera e Francia, fino al Principato di Monaco. I turnpoint nel nord-ovest dell’Italia e nel sud della Francia, che rappresentano due delle novità di questa edizione, condurranno i partecipanti lungo la più grande catena montuosa d’Europa, che verrà attraversata ben cinque volte.

Dopo lo start a Salisburgo, gli atleti – tra cui l’italiano Aaron Durogati, uno specialista dell’hike & fly, alla sua quarta partecipazione – correranno verso il monte Gaisberg, dove sarà collocato il turnpoint 1. Una volta raggiunti i primi turnpoint tra Austria e Germania, si andrà dritto fino a Kronplatz, in Italia, valicando i 4.000 metri delle Alpi. Si rientrerà poi in terra austriaca, per proseguire verso ovest, alla volta della Svizzera, a Davos prima e a Titlis poi, dove è posizionato il turnpoint più alto della gara a ben 3.200 metri.

“L’edizione 2019 sarà ancora di più un’avventura per me. Negli ultimi mesi ho investito tanto tempo e energia per riuscire a tornare in forma, dopo i gravi problemi al mio ginocchio. Ce la sto mettendo tutta perché questa gara è incredibile e non vedo l’ora di partire!” ha dichiarato Aaron Durogati

Sempre in terra elvetica, si passerà per l’iconico Eiger, poi sarà la volta del versante francese del Monte Bianco e del Monviso, ribattezzato dagli alpinisti italiani “il Re di Pietra”. Una volta tornati in Francia, dove ad attenderli ci sarà il turnpoint di Cheval Blanc, gli atleti si daranno battaglia nei rimanenti 91 chilometri per raggiungere Peille, dove il cronometro si fermerà. Da qui in poi, chi sarà riuscito a rimanere in gara potrà compiere lo spettacolare volo finale di 2 km sorvolando le acque blu del Mar Mediterraneo e atterrando in grande stile nel Principato di Monaco.

È possibile rimanere aggiornati sulle notizie riguardanti la Red Bull X-Alps 2019 anche attraverso i profili Facebook, Twitter, Instagram e YouTube della competizione.