In questo articolo si parla di:

È recentissima la pubblicazione da parte della Divisione Fabrics di W. L. Gore & Associates (Gore) del “Responsibility Update 2018”. Focus del documento è la descrizione dettagliata della costante ricerca di materiali innovativi e sempre più rispettosi dell’ecosistema, tesa a ridurre l’impatto ambientale senza compromessi per quanto riguarda la performance dei prodotti. Una direzione che accomuna, negli ultimi anni, moltissime aziende che gravitano nel settore tessile, in Italia e non solo.

 Tra i principali traguardi raggiunti nel 2018 sono annoverati i significativi passi avanti compiuti da Gore Fabrics verso l’eliminazione dei PFC nocivi per l’ambiente (PFCEC). Nel 2017, Gore Fabrics ha annunciato l’obiettivo ambizioso di eliminare i PFCEC dall’intero ciclo di vita dei prodotti al consumo entro la fine del 2023. All’inizio del 2018, la Divisione Fabrics ha raggiunto la prima tappa fondamentale di questa roadmap introducendo i primi laminati dotati di un nuovo trattamento DWR (Durable Water Repellent) senza PFCEC.

 Nel documento, Gore Fabrics afferma inoltre che sempre più prodotti saranno realizzati con tessuti riciclati e tinti in massa, e che verrà introdotta una nuova metodologia di calcolo dei costi del ciclo di vita per i suoi tessuti ad uso tecnico.

Nel 2018, Gore Fabrics è diventata membro dell’iniziativa “Make Fashion Circular”, collaborando con diversi marchi globali per sviluppare nuovi percorsi per l’industria tessile sulla base dei principi di un’economia circolare. Prolungare la vita utile di un prodotto rimane il modo più efficace per ridurre il suo impatto ambientale, come dimostrato dagli studi LCA di Gore Fabrics. La durata delle prestazioni di un prodotto funzionale è un elemento chiave, oltre a una cura adeguata. Per aiutare i consumatori a prolungare la vita utile dei prodotti , nel 2018 Gore Fabrics ha lanciato il progetto pilota “Wash & Care” e ha sostenuto il “Worn Wear Tour” di Patagonia che consente di riparare i prodotti per farli durare più a lungo.

 Inoltre, il rapporto 2018 contiene un aggiornamento del programma denominato “Guidelines for Social Responsibility (GSR)” di Gore. Tre anni fa, Gore ha lanciato un programma pluriennale e a più fasi per garantire l’allineamento dei suoi licenziatari con gli obiettivi di responsabilità sociale dell’azienda. Lo scopo è quello di unire le forze con i clienti e i fornitori di Gore per migliorare la vita dei lavoratori che realizzano prodotti finiti utilizzando i beni della divisione Fabrics.

  Il Responsibility Update 2018 evidenzia anche le attività di volontariato che Gore Associates ha avviato con il supporto dell’azienda. Tra le varie iniziative sono annoverate la raccolta di fondi per 10.000 euro grazie al programma “Bike-To-Work” e il sostegno fornito al progetto “Mountain Forest” nelle Alpi bavaresi.

 Infine, nel rapporto si parla di due atleti del team , Greg Hill e Stefan Glowacz, che hanno partecipato a diverse spedizioni, ma che condividono lo stesso obiettivo: ridurre il loro impatto ambientale esplorando la natura e scalando le montagne.

Il “Responsibility Update 2018” è disponibile all’indirizzo www.gore-tex.com/responsibility