In questo articolo si parla di:

Correva l’anno 1889 quando iniziò l’avventura di C.A.M.P. La storica azienda italiana, specializzata nella produzione di materiali per gli sport di montagna, festeggia il suo compleanno numero 130 senza risentire del peso degli anni e, anzi, guarda al futuro in maniera decisa. Nata in una piccola officina di Premana, nelle Alpi Centrali, C.A.M.P. è cresciuta fino a raggiungere un orizzonte globale (i suoi prodotti sono presenti in 80 paesi) attraverso un’evoluzione che non l’ha vista snaturarsi.

A dimostrazione di questa crescita vi sono i risultati ottenuti in Germania e Russia, i paesi che nell’ultimo periodo hanno visto i maggiori investimenti da parte dell’azienda. Gli sforzi economici del gruppo hanno portato a una sua presenza diretta in terra tedesca – quindi senza l’intermediazione di un distributore  – e all’apertura nel paese russo di una filiale che si è aggiunta a quella francese e a quella americana.

Sul fronte dei marchi, a quelli storici – CAMP e Cassin – si è aggiunto recentemente CAMP Safety, una realtà in crescendo e considerata un valido alleato dagli operatori dell’edilizia, dell’industria, dell’arboricoltura e del soccorso.

L’ultimo periodo è stato contraddistinto dallo sviluppo di prodotti all’avanguardia, come la X-Dream, il Blade Runner e l’Alpinist Tech – tre novità che rientrano nella linea di piccozze e ramponi da ghiaccio -, ma anche la gamma di ramponi Skimo, i moschettoni Dyon, Photon Wire e Nano 22 e lo zaino Rapid Racing, pensato per le gare di skialp.