In questo articolo si parla di:

Gli utenti Garmin possono da ora effettuare pagamenti contactless, oltre con le carte Mastercard, anche con le carte Maestro, grazie alla collaborazione con BNL Gruppo BNP Paribas. La funzione di pagamento digitale è disponibile sugli smartwatch Garmin, Forerunner 645 e Forerunner 645 Music, vívoactive 3 e vívoactive 3 Music e sulla serie di smart sportwatch fēnix 5 Plus, nonché gli indossabili per aviatori D2 Delta.

Secondo uno studio effettuato da Mastercard allo scorso febbraio 2018, si prevede che nel prossimo futuro saranno quasi il 25% dei cittadini europei a utilizzare i pagamenti contactless con uno smartwatch. Niente cellulare, niente portafoglio quindi, tutto quello che serve è il dispositivo Garmin.

La funzione Garmin Pay permette di effettuare pagamenti immediati, veloci e sicuri in ogni luogo, attraverso gli smart sportwatch Garmin che integrano la tecnologia NFC (Near Field Communication). Collegandosi al portale Garmin Connect/Mobile, Garmin Pay permette di registrare sull’orologio gli estremi della propria carta di credito/debito e di averla così sempre a disposizione per qualunque evenienza: dal caffè al bar, alla spesa del sabato mattina, fino alla bottiglietta d’acqua o un isotonico per placare la sete e reintegrare i sali minerali dopo una corsa al parco. Naturalmente Garmin Pay permette pagamenti che non superino il tetto massimo di spesa previsto dalla propria carta, senza commissioni bancarie.

La facilità di utilizzo di Garmin Pay si affianca all’affidabilità del suo sistema operativo. In aggiunta ai classici protocolli bancari di sicurezza, Garmin Pay attiva precise formule a tutela dell’utente che la utilizza. Ad esempio, prima di confermare ed effettuare un pagamento dal proprio smart sportwatch viene richiesto di inserire un codice segreto, il pass-code, precedentemente impostato nell’app Garmin Connect/Mobile dall’utente in fase di registrazione della carta di credito, una tantum. Grazie all’accelerometro integrato dei dispositivi indossabili Garmin, ogni volta che ci si toglie l’orologio dal polso o in caso di furto, o si disattiva la funzione cardio da polso Elevate, la funzione si blocca automaticamente non consentendo alcuna operazione, possibile solo dopo aver inserito nuovamente lo stesso passcode. Quest’ultimo sarà inoltre richiesto di default dopo ogni mezzanotte, in modo da accertare che sia proprio il titolare della carta ad utilizzare Garmin Pay.

garmin.com/it