L’acquisizione di un nuovo impianto produttivo in Serbia, l’ingresso nel mercato militare come fornitore ufficiale delle forze armate inglesi, un nuovo accordo per la distribuzione in Francia e l’inizio della collaborazione con REI, gigante americano dell’outdoor: tutte novità che pongono le basi per un allargamento della base distributiva e lo sviluppo futuro del brand sui mercati internazionali.

Aku acquisisce uno stabilimento produttivo in Serbia

L’organizzazione produttiva di AKU trekking & outdoor footwear si amplia con l’acquisizione di un nuovo impianto produttivo in Serbia, che affianca lo storico stabilimento di Montebelluna e l’ormai collaudato impianto di Cluj Napoca in Romania, inaugurato nel 2001. La nuova struttura di oltre 5.000 mq si trova a Simanovci, nella ragione della Vojvodina, ed è in funzione dal 2000. L’impianto, già pienamente operativo e sarà dedicato prevalentemente alla produzione dei modelli travel lifestyle della linea Mountain Inspired, sfruttando l’esperienza pregressa di calzaturificio specializzato in prodotti moda. L’esigenza di espandere la potenzialità produttiva dell’azienda nasce dalla volontà di rispondere alla crescente domanda di prodotti di alta qualità made in Europe su diversi mercati e canali distributivi.

Fornitore ufficiale delle Forze Armate inglesi

Un accordo di fornitura della durata di 5 anni che pone AKU fra i leader mondiali del settore, apportando importanti volumi produttivi concentrati su due modelli realizzati in Europa. E’ questa in sintesi la situazione per effetto della recente vittoria del bando di fornitura per l’esercito inglese ottenuta da AKU dopo un percorso di lavoro durato oltre 2 anni e che ha visto l’azienda risultare vincitrice in una competizione fra oltre 40 partecipanti. La pregressa e tuttora viva esperienza di fornitura all’esercito svizzero e quella, in passato, con le truppe speciali americane Navy Seals, hanno posto AKU in condizioni di competere allo stesso livello dei brand storici del settore, ottenendo l’effetto di risultare prima nella categoria COMBAT e quindi principale punto di riferimento nell’immediato futuro per il mercato inglese. Per la gestione dello sviluppo del canale militare sui mercati internazionali è stato chiamato come Sales Manager Francesco Gallina, con alle spalle una lunga esperienza nel settore della calzatura militare maturata in aziende come Vibram, Geox e Tiesse.

In Francia insieme a Sunset

Anche nel settore outdoor si aprono per AKU nuove importanti prospettive di crescita. In primo luogo sul mercato francese, dove l’azienda è presente da anni presso il dealer outdoor storico Au Vieux Campeur con soddisfacenti performance, ma dalla stagione in corso con nuove opportunità di sviluppo grazie al recente accordo con il distributore specializzato SUNSET (Colmar, Elan, Uvex, Alpina, Montana e altri marchi per gli sport invernali) che inizia la propria esperienza con AKU a partire appunto dalla campagna vendite per la stagione Spring Summer 2019. Un team giovane ma di alto livello professionale, con 5 agenti diretti dedicati alla calzatura, presente sul mercato francese da oltre 20 anni, con ottime connessioni presso la distribuzione specializzata indipendente e l’obiettivo di posizionare AKU fra i brand leader nel settore dell’outdoor tecnico e del travel, in quest’ultimo caso grazie al forte potenziale della linea Mountain Inspired, già da alcuni anni storia di successo sul mercato tedesco.

Anche REI apre le porte a AKU

Importanti novità anche oltre oceano dove REI, colosso americano dell’outdoor con oltre 150 punti vendita distribuiti su 36 stati dell’Unione, apre le porte ad AKU grazie anche al “best fit” ottenuto dal modello Alterra GTX nei test sul campo organizzati dalla rivista americana BACKPACKER e alla politica di gestione messa in atto dall’azienda per conoscere e limitare l’impatto ambientale della propria attività produttiva. Una scelta scelta strategica quest’ultima che ha spinto l’azienda a dotarsi di una funzione specificamente dedicata a tale scopo, con l’incarico di CSR Manager assegnato alla risorsa interna Giulio Piccin, già responsabile di prodotto.