In questo articolo si parla di:

Alessia Mabboni (nella foto in evidenza), un nome da appuntarsi in agenda. Potrebbe diventare una top climber, tra qualche anno. La Mabboni, infatti, è stata una delle protagoniste (forse la protagonista) di Rock Juniorunico appuntamento internazionale dedicato agli Under14 che si è svolto ad Arco del Garda Trentino dal 3 al 5 agosto. Nella mecca del climbing, proprio come i loro colleghi più grandi, dimostrando altrettante tenacia e determinazione.

Nella tre giorni di evento i ragazzi si sono sfidati in una prova combinata che comprende le tre discipline dell’arrampicata: Lead, Speed e Boulder. Le gare erano così articolate: otto problemi di boulder, una prova Speed, due prove Lead per la categoria A (anno di nascita 2005 e 2006) e due prove top rope per le categorie B (anno di nascita 2007 e 2008) e C (anno di nascita 2009 e 2010). La prima giornata è stata dedicata al Boulder,la seconda al Lead e Speed, mentre nella terza si sono svolte le finali Speed. Il terzo e ultimo giorno è stato il più importante in quanto, a partire dalle ore 9,  si sono tenute le finali (come già detto, di Speed) che hanno decretato i vincitori finali di questo trofeo grazie ai risultati combinati con le gare che si sono svolte negli scorsi giorni. Oltre a ciò hanno avuto luogo anche il Family Rock, una iniziative nella quale i genitori hanno gareggiato in squadra con i propri figli, a il Kid’s Rock, che ha coinvolto bambini dai 5 ai 13 anni che scalavano per la prima volta (o quasi, ndr) su boulder, traversi e velocità (per fare un test sulla loro prima parete con allegria e intraprendenza).

E veniamo quindi ai risultati.

Nella categoria A (anno di nascita 2005 e 2006) conduce la classifica femminile l’italiana Alessia Mabboni seguita dalla bulgara Alexandra Totkova e dall’americana Olivia Kosrnovich. Tra i maschi primeggia invece il canadese Oscar Baudrand, al secondo posto c’è il bulgaro Nikolay Rusev e al terzo il suo connazionale Slav Kirov.
 
Per la categoria C (anno di nascita 2009 e 2010) maschile vince il bulgaro Denis Bechev, al secondo posto si posiziona l’austriaco Christian Leitner e al terzo il ceco Lukas Uherec. Vittoriosa tra le femmine è la bulgara Kristina Evitimova, seguita al secondo posto dall’ucraina Ruslana Arnaut e al terzo dall’italiana Giorgia Zanetti.

Nella categoria B (anno di nascita 2007 e 2008) guida la classifica maschile Julian Schrittwieser, seguito dal bulgaro Nikolay Angelov e dall’ucraino Tymur Diatlov in terza posizione. Sale sul primo gradino del podio femminile la polacca Malgorzata Kurek, la svizzera Nina Hentschel si porta a casa il secondo posto e lascia il terzo gradino all’ucraina Daria Berezovska.

Per info clicca QUI

La terza classificata Giorgia Zanetti