In questo articolo si parla di:
21 Luglio 2018

La Helium di Outdoor Research è un guscio impermeabile e leggero tuttofare, che sarà apprezzato dagli appassionati delle più svariate discipline. Apertura full zip YKK spalmata a prova di acqua, taschino sul petto anch’esso con zip waterproof, cappuccio regolabile che può stare sia sotto che sopra un casco, polsini elastici e tasca con velcro sul fianco sinistro dove compattare la giacca, che, richiusa occupa lo spazio di un pugno, e può essere appesa all’imbragatura o al marsupio tramite un’apposita asola. Semplice ma nulla di più di ciò che serve a un escursionista veloce, un trail runner che deve affrontare un ultra, un biker o un alpinista per la salita in giornata di una vetta alpina oltre i 3000 metri durante l’estate o un climber su una via di roccia in quota. Ognuno di loro potrebbe, a un certo punto della propria giornata, aver bisogno di qualcosa che assomigli quanto più possibile alle Helium II.

Realizzata in Pertex Shield+ a 2.5 strati, un nylon a 30D ripstop, è antivento, impermeabile, totalmente termonastrata e pesa soltanto 180 grammi nella misura L.

Un prodotto che soddisfa tutti senza essere troppo specifico per qualcuno: nessun dettaglio orpello inutile che lo renda utile solo per una disciplina. La vestibilità è regular, in grado di adattarsi sia ai fisici super slim degli ukltrarunner che a quelli più spallati dei climber (a questi ultimi consigliamo nel dubbio di non tenersi sulla taglia inferiore).

L’abbiamo provata in una grande varietà di situazioni proprio per verificare la sua capacità di non sentirsi mai fuori posto: una gita con la MTB, come strato per la vetta in un uscita di skyrunning, appesa all’imbrago su una via in Val Bodengo in una giornata segnata “a rischio acquazzoni”, o come strato esterno per l’ultimo tratto durante la salita in velocità di un 4000, il Lagginhorn, sopra Sass Fee. E siamo pronti a scommetterci che anche quest’inverno, con l’inizio della stagione delle pelli di foca, ci tenterà spesso di lasciare a casa il pesante guscio in Gore-Tex triplo strato e portarci il suo peso piuma che si dimentica nello zaino.

“La corona imperiale”, come viene chiamata la catena di 4000 che contornano Sass Fee, vista dal Lagginhorn

outdoorresearch.com