In questo articolo si parla di:

Abbiamo fatto il punto della situazione sul mondo ultra in Italia con Enrico Vedilei che ha analizzato i dati riferiti ai primi sei mesi dell’anno. Qui di seguito un’anticipazione del servizio che troverete pubblicato prossimamente su Running Magazine.

Nel 2018 i finisher delle gare ultra, sia su strada che trail, sono stati 22.394, contro i 21.740 del 2017 (+ 3,01%): nello specifico, 8.001 su strada (7.393 nel 2017, + 2,67%) e 14.393 nel trail (13.947 nel 2017, + 3,30%).

La partecipazione delle donne è passata dai 3.627 del 2017 ai 3.906 del 2018 con un + 7,69%. Questo dato conferma che le donne, anche quest’anno, stanno crescendo. Le donne, però, preferiscono partecipare di più alle gare ultra di trail. Ce lo dicono i numeri: 1.530 su strada (1.395 nel 2017, + 9,68%), mentre 2.376 nel trail (2.232 nel 2007, + 6,45%).

Il dato che salta subito all’occhio è la media dei finisher per ogni gara, cresciuta quasi del 18% in più in confronto alla media annuale. Molto probabilmente questo incremento è motivato dal fatto che in questi primi 6 mesi si è già corso almeno il 75% delle gare con più finisher. La media nei prossimi mesi dovrebbe quindi scendere e assestarsi sui dati degli anni precedenti e cioè intorno ai 120/125 finisher per gara. Otto eventi hanno ottenuto più di 500 finisher (uno in più del 2017) e sono altrettanti quelli che potrebbero superare questo muro entro il 2018.

Per la prima volta in un anno, potremmo quindi registrare ben una quindicina di gare con più di 500 finisher, segno della miglior qualità delle nostre manifestazioni.

Fonte: Enrico Vedilei