In questo articolo si parla di:
A Prato è nato il primo Crazy Center

ll Crazy Center di Prato ha sede vicino al centro ed è facilmente raggiungibile dall’autostrada. Si tratta di una sala boulder con superficie arrampicabile di oltre 1.000 metri quadrati, ai quali si aggiungono altri 100 e più metri quadrati di area allenamento.

Quest’ultima, modernissima e rivoluzionaria, ideata da Roberto Bagnoli (noto allenatore, tra gli altri Stefano Ghisolfi), è tra le chicche di questa sala boulder e richiama atleti di calibro mondiale. All’interno della struttura vengono organizzati corsi / meeting anche di discipline non direttamente collegate con l’arrampicata, come il calisthenics, tricking, tessuti aerei, slack e high line. Altri servizi offerti dal Crazy Center sono il bar ristorante, la sala proiezione/eventi, una sala multiattività, un playground per i più piccoli e lo store Crazy.

A Prato è nato il primo Crazy Center 1

L’idea dello Store Crazy è nata anche grazie alla bella amicizia tra Cristiano e Lisa, proprietari e gestori del Center e Valeria e Luca, titolari dell’innovativo brand di abbigliamento Crazy. La freschezza e la rivoluzione che Crazy propone nell’abbigliamento, rappresentano quello che anche il Centro vuole esprimere e fa parte di un progetto più ampio di franchising partito con il Crazy Store di Arco.