In questo articolo si parla di:
Sorpresa: Decathlon entra nel mercato skialp 1

Colpo di scena nel mercato dei prodotti per lo scialpinismo. All’inizio abbiamo quasi pensato a un pesce d’aprile in anticipo, poi la stessa azienda ce lo ha confermato. Secondo quanto si apprende dal portale francese skirandomag.com la grande catena sportiva sarebbe pronta per la prossima stagione invernale ad approcciare il mercato dello scialpinismo con dei propri prodotti.  E lo farà con il suo tradizionale approccio al mercato, che si concentra non su una specifica categoria di prodotto ma nel vestire i praticanti dalla testa ai piedi. Il team sviluppo per le attrezzatture per gli sport invernali del brand francese, composto da una settantina di dipendenti avrà ora all’interno anche 5 persone dedicate allo sviluppo dell’attrezzattura da scialpinismo che si aggiungono a quelle del segmento snowboard, sci in pista, all-mountain, freeride e a quello degli slittini. Tutti questi segmenti si appoggiano a un’unica struttura di sviluppo prodotto che permette loro così di beneficiare di competenze di R&D trasversali.

Sci, attacchi, pelli… meno di 500 euro?!

Per lo scialpinismo Decathlon punta su un processo semplice ed efficace: un pacchetto completo “sci, attacchi e pelli” imposto, persino nella posizione degli attacchi, per ognuno dei tre diversi target individuati: Il primo è il “Resort Touring” (RT) destinato a un utilizzo in piste segnate appositamente dedicate allo scialpinismo ai margini degli skiresort. Decathlon prevede di pubblicare all’inizio della prossima stagione una guida degli itinerari proposti da tutte le stazioni sciistiche francesi. Questo pacchetto che punta a rendere lo scialpinismo accessibile a tutti sarà venduto a un aggressivo prezzo sotto i 500 euro (!). Il secondo è il “Mountain Touring” (MT) destinato a una pratica tradizionale dello scialpinismo e un prezzo di 600 euro, infine il “Freeride Touring” (FR) destinato a un utilizzo più orientato alla discesa ad un prezzo di 650 euro. Questi sci verranno montati con degli attacchini con una regolazione di ben sei cm sulla talloniera e una posizione standard degli attacchi. Il pacchetto, come detto sarà in ogni caso imposto, sarà Decathlon a scegliere per il cliente l’assemblaggio ottimale per ogni segmento. Per esempio l’RT e l’MT sono montati con attacchi con laccio di sicurezza, mentre il FR con gli skistopper. “Sul fronte pelli, tutti i modelli saranno equipaggiati con la stessa versione, in 70% mohair e 30% sintetico, tagliata su misura. I rampanti non saranno compresi nel pacchetto. I tre modelli avranno un proprio motto scritto a livello del telaio che potremmo tradurre con “La notte è giovane” (“Tonight is far away”) su l’MT, “c’è più gusto a salire con le proprie forze” (“you better go by yourself”)e “prima arrivo prima scio” (“early go early back”) sul FR.

 In futuro un abbigliamento specifico

In linea con l’ormai evidente approccio “user centric” di Decathlon questi sci dovranno accompagnarsi a un corredo completo in termini di abbigliamento e accessori che non sarà nei negozi quest’anno ma si è già visto uno zaino dedicato. Decathlon non propone ancora degli scarponi realmente orientati all’alpinismo ma il modello FR900 sviluppato per il freeride sarà venduto dall’anno prossimo con una suola intercambiabile. Sorpresa: Decathlon entra nel mercato skialp 2Guardando il suo approccio, quello di portare lo sport accessibile a tutti con un costo abbordabile ma con la pretesa di non andare troppo a discapito della qualità, e i successi (leggi disastri per i piccoli negozianti specializzati) che già ha seminato in passato in altre discipline, siamo curiosi di vedere dove il brand francese riuscirà a spingersi in questo mondo.

skis-catalogue1819.wedze.com/ski-randonnee/#product