In questo articolo si parla di:

La saga del Melloblocco pare essere infinita! Sì, forse, no. E ora: “Sì, ma in una nuova location. E solo per quest’anno!”. La nuova location sarebbe Cresciano, una vera mecca per il boulder. Il problema è che fare il Melloblocco in un posto che non sia la Val di Mello sembra strano, anzi stranissimo! Ci sono già persino le date, che coincidono (guarda caso!) proprio con il primo fine settimana di maggio, dal 3 al 6 maggio 2018, per la precisione.  In concomitanza con l’ MBB Street Boulder di Lugano, che ha per quest’anno “adottato” Melloblocco.

Dal comitato organizzativo dell’evento ticinese sembrano arrivare notizie rassicuranti: 4 giorni di arrampicata sui blocchi di Cresciano, sotto l’egida della squadra di Melloblocco. Stessa formula, pare; stessa organizzazione, con la differenza che le serate vip si terranno all’interno di una  tensostruttura predisposta in Piazza del Municipio, proprio nel centro di Lugano.

“Ci dispiaceva lasciar perdere un partner (ndr l’evento della Val Masino) che nell’edizione 2017 era stato un gradito ospite – si legge sulla pagina Facebook di Mbb Street Boulder Lugano – ed è per questo che con tutte le nostre forze vogliamo proporvi un evento congiunto che unirà arrampicata Wild e Street.”

Ora la domanda, anzi le molteplici domande, sorgono spontanee: come sarà presa la notizia tra gli amanti della Valle, quelli che da sempre sostenevano il Mello e per i quali la Valle era l’elemento sine qua non dell’evento? Il “Melloblocco spostato a Cresciano” avrà lo stesso successo dell’originale? E se, data la posizione di maggiore centralità rispetto al resto d’Europa e sicuramente più semplice da raggiungere, attirasse addirittura un numero maggiore di partecipanti? E infine, e soprattutto, visto che ormai non ci si sorprende più di nulla, cosa accadrà nel 2019?

Vorremmo continuare ad illuderci che il problema più grosso dei partecipanti all’evento fosse il “colore della maglietta” (una volta era davvero così!), ma è evidente, ora, che le questioni per cui stare in pensiero siano ben altre. Curiosi, come voi, di scoprire cosa accadrà da qua a maggio, continueremo a tenervi informati circa i futuri sviluppi della vicenda…