In questo articolo si parla di:

Green Media Lab, media relation e digital company milanese specializzata in attività di comunicazione e consulenza strategica, ha commissionato a KPI6 un report per monitorare tutte le interazioni avvenute su Instagram e Twitter riferite all’ultimo ISPO e all’edizione invernale di Outdoor Retailer. Obiettivo: ottenere una panoramica sui dati quantitativi durante i giorni dell’evento, le principali conversazioni generate e i principali attori.

“Are you Ready for the Future!?”, recitava uno dei claim di ISPO. Guanto di sfida che il pubblico ha davvero colto, visti i volumi e i contenuti delle conversazioni generate online dai visitatori e dagli appassionati che hanno seguito l’iniziativa anche a distanza. Tra i marchi italiani maggiormente presenti nelle conversazioni online degli utenti troviamo Vibram e Scarpa. adidas, partner dell’evento con la sua Digitize Area, risulta essere invece il più citato tra tutti.

Per quanto riguarda Outdoor Retailer per quest’anno – e per la prima volta – l’organizzazione ha deciso di aggregare le sezioni snow e outdoor insieme, richiamando un numero maggiore di addetti ai lavori. Nonostante il carattere b2b dell’iniziativa, anche semplici appassionati hanno discusso su Twitter riguardo l’iniziativa. L’edizione invernale della fiera ha visto la presenza delle più grandi aziende di abbigliamento sportivo. Patagonia è risultato essere tra i brand più citati. I marchi italiani rilevati durante l’analisi sono invece Vibram e Scarpa.

Come è stata costruita la ricerca

KPI6, startup italiana, nata circa due anni fa, ha messo a punto un sistema di social listening utilizzando alcuni dei servizi della piattaforma IBM Cloud. Obiettivo del servizio: ascoltare le conversazioni in rete per poi trarne un vantaggio competitivo per il business. Come primo step, ha costruito l’operatore contenente la keyword ISPO e tutti i relativi hashtag ufficiali dell’evento: #Ispo, #Ispo2018, #Ispomunich e #Ispomunich2018. Lo stesso per la keyword “outdoor retailer” e tutti i relativi hashtag ufficiali della manifestazione americana. A seguire, è stato inserito il Twitter handle dell’evento per consentire alla piattaforma di estrarre tutte le interazioni provenienti dal profilo o riferite a esso. Grazie all’intelligenza artificiale di Watson IBM, sono state inoltre rilevate anche le caratteristiche psicologiche della audience.

I grafici

Gender 

Analizzando il gender dell’utenza attiva su Twitter, è stato ricavato un grafico a torta che mostra gli autori diviso per sesso.

ISPO

L’alta percentuale di autori di sesso sconosciuto è da imputare alla presenza maggiore di interazioni generate da profili “non umani”, ovvero aziende, media ecc.

 OR

Dall’analisi degli autori attivi nei giorni dell’evento divisi per sesso è stato ricavato un pie chart. Rispetto a ISPO, il divario tra le percentuali uomo e donna si riduce notevolmente. La percentuale di autori di sesso sconosciuto (da imputare alla presenza maggiore di interazioni generate da profili “non umani”, ovvero aziende, media ecc.) è sempre alta ma inferiore se paragonata all’evento tedesco (-14%).

Sentiment

ISPO

Come si vede dal grafico, è stata rilevata una percentuale trascurabile di interazioni negative, pari al solo 3%. L’AI ha rilevato invece una percentuale del 29% di interazioni positive, mentre il restante 68% va nella fetta delle neutrali.

 

 OR

Quasi la metà delle interazioni sono di sentiment positivo. Mentre le interazioni negative sono pari al 10%. Le interazioni neutrali corrispondo al 41%, un dato coerente con il grafico precedente (gender) dove la percentuale di autori non-umani risultava più bassa della media generale.

 

Top Users

ISPO

Sono Hikingsite e ISPO_de gli autori che hanno cinguettato di più durante l’evento tedesco a pari merito con 47 tweet. Si può anche vedere che il ranking dei Top Users è composto principalmente da aziende, riviste e siti del settore outdoor.

 OR

I top users per numero di tweet scritti nei giorni dell’evento sono il profilo ufficiale dell’area che ha ospitato l’evento, @DenverPavilions, il profilo @OutdoorRtailer e al brand Agency Verde. Il numero totale di tweet nel ranking americano è di gran lunga superiore a quello europeo.

Keywords Cloud

ISPO

Nei due grafici, rispettivamente a nuvola e a barre, la keyoword “ISPO” e gli hashtag ufficiali dell’evento emergono come le parole chiave più utilizzate dagli utenti, che rientrano poi nei Topic Trend giornalieri relativi alla fiera. Tra le parole più utilizzate ci sono anche: “Munich”, “Stand” e “hall”.

OR

La keyword “outdoorretailer”, come si vede in entrambi i grafici, è la più utilizzata. L’hashtag ufficiale dell’evento è in testa nella classifica seguito dalla parola “outdoor”. Altre parole protagoniste dei Topic Trend dell’evento americano sono: “Show” e “retailer”.

Top Words: top biography words

ISPO

Questo grafico a barre evidenzia le Top Biography Words, cioè le parole più frequenti all’interno delle bio dei profili che hanno maggiormente twittato durante l’evento, quindi gli utenti attivi. Come si poteva immaginare, le parole che compaiono maggiormente sono “sports”, “news” e “outdoor”. Tuttavia le Top Words hanno evidenziato anche la presenza di molti utenti legati al marketing, al design e al digital.

 OR

Anche il grafico relativo ad Outdoor Retailer rivela che le parole nelle bio degli utenti più attivi sono “news”, “outdoor” ma anche Colorado, seguite da “sport” e “running”. Anche qui “marketing”, “digita” e “media” fanno emergere la partecipazione di utenza legata a questi mondi.

Personality Insights

ISPO

Questo grafico rappresenta una overview dei bisogni degli utenti. La maggior parte di loro avrebbe bisogno di ideali, eccitazione e praticità. Ma anche di esprimere sé stessi. La quasi totalità dell’audience non manifesta bisogni di struttura e soltanto una piccola parte avrebbe bisogno di amore.

OR

I bisogni manifestati sono relativi alla stabilità e all’auto-espressione. Tra questi sono presenti in percentuali elevate anche curiosità e libertà. Come per ISPO, anche qui è basso il bisogno di strutture stabili, insieme a vicinanza e amore.

Graphcloud

ISPO

Nel grafico in questione, è possibile vedere le diramazioni venute a strutturarsi nei giorni dell’evento, delle interazioni che sono avvenute intorno ad un determinato topic e dei collegamenti tra i diversi utenti che le hanno generate. Tra i collegamenti più significativi troviamo quello con il celebre brand Adidas e con il brand 100%, di cui Peter Sagan è testimonial.

OR

Dal Graphcloud dell’evento statunitense si evince che l’argomento “Donald Trump” e la politica sono protagonisti anche nell’ambito sportivo, ancor prima del topic “Outdoorretailer”.