In questo articolo si parla di:

Green Media Lab, media relation e digital company milanese specializzata in attività di comunicazione e consulenza strategica, ha commissionato a KPI6 un report per monitorare tutte le interazioni avvenute su Instagram e Twitter riferite all’ultimo ISPO e all’edizione invernale di Outdoor Retailer. Obiettivo: ottenere una panoramica sui dati quantitativi durante i giorni dell’evento, le principali conversazioni generate e i principali attori.

“Are you Ready for the Future!?”, recitava uno dei claim di ISPO. Guanto di sfida che il pubblico ha davvero colto, visti i volumi e i contenuti delle conversazioni generate online dai visitatori e dagli appassionati che hanno seguito l’iniziativa anche a distanza. Tra i marchi italiani maggiormente presenti nelle conversazioni online degli utenti troviamo Vibram e Scarpa. adidas, partner dell’evento con la sua Digitize Area, risulta essere invece il più citato tra tutti.

Per quanto riguarda Outdoor Retailer per quest’anno – e per la prima volta – l’organizzazione ha deciso di aggregare le sezioni snow e outdoor insieme, richiamando un numero maggiore di addetti ai lavori. Nonostante il carattere b2b dell’iniziativa, anche semplici appassionati hanno discusso su Twitter riguardo l’iniziativa. L’edizione invernale della fiera ha visto la presenza delle più grandi aziende di abbigliamento sportivo. Patagonia è risultato essere tra i brand più citati. I marchi italiani rilevati durante l’analisi sono invece Vibram e Scarpa.

Come è stata costruita la ricerca

KPI6, startup italiana, nata circa due anni fa, ha messo a punto un sistema di social listening utilizzando alcuni dei servizi della piattaforma IBM Cloud. Obiettivo del servizio: ascoltare le conversazioni in rete per poi trarne un vantaggio competitivo per il business. Come primo step, ha costruito l’operatore contenente la keyword ISPO e tutti i relativi hashtag ufficiali dell’evento: #Ispo, #Ispo2018, #Ispomunich e #Ispomunich2018. Lo stesso per la keyword “outdoor retailer” e tutti i relativi hashtag ufficiali della manifestazione americana.

I grafici

Dashboard Overview

La Dashboard Overview fornisce immediatamente una panoramica generale chiara e completa sull’andamento dell’evento. È composta da diversi dati e grafici utili a comprendere il volume di interazioni e alcune delle caratteristiche demografiche dei partecipanti.

ISPO

ISPO non possiede un profilo Instagram ufficiale. Ciò nonostante è stato generato un numero elevato di media. Comparando con i risultati di Twitter, possiamo affermare che Instagram è stato il canale prediletto dagli utenti per condividere contenuti durante la manifestazione. Anche su Instagram i picchi di interazioni sono compresi tra le 10 e le 14. Le foto rappresentano la maggior parte dei contenuti generati dalla audience (74%). Anche i profili umani risultano essere in percentuale maggiore rispetto Twitter, 40% contro 24%.

OR

Tenendo in considerazione i risultati raggiunti dall’antagonista europeo ISPO, i risultati su Instagram sono numericamente ridotti. Su Instagram i picchi si spostano verso le ore pomeridiane, dalle 14 alle 16. Il picco massimo, come su Twitter, si è avuto durante il secondo giorno di fiera. Le foto rappresentano la maggior parte dei contenuti generati dalla audience (79%).

Hashtag

ISPO

Il ranking degli hashtag incorona #ispo come il più utilizzato. Seguono quelli associati all’anno dell’edizione e la città ospitante. #ski invece risulta essere “l’hashtag sportivo” maggiormente usato. Nel grafico sulla destra, troviamo invece gli hashtag maggiormente utilizzati congiuntamente a #ispo.

OR 

Il ranking degli hashtag più utilizzati vede #outdooretailer al primo posto. Seguono #denver e l’hashtag ufficiale #weareoutdoor. #skiing risulta invece essere “l’hashtag sportivo” maggiormente usato. Nel grafico sulla destra, troviamo invece gli hashtag maggiormente utilizzati unitamente a #outdoorretailer.

Influencers

ISPO

Il portiere del Bayern Monaco e della nazionale tedesca Manuel Neuer spicca su Instagram come top influencer con il numero più elevato di interazioni ottenuto con un post. A seguire troviamo il ciclista Peter Sagan. Medaglia di bronzo invece per lo snowboarder norvegese Torstein Horgmo.

OR

La blogger e appassionata di outdoor Nicole Brown è la top influencer di Instagram, con il numero più alto di interazioni ottenute durante la manifestazione. A seguire troviamo Simon the Adventure Cat e l’artista e alpinista Nikki Frumkin.

Graphcloud

Il Graphcloud è una rappresentazione grafica della ramificazione delle interazioni che sono avvenute intorno a un determinato topic e i collegamenti tra i diversi utenti che le hanno generate.

ISPO

Il grafico relativo all’analisi del network di relazioni ramificatosi nel topic ISPO su Instagram si presenta meno coeso rispetto a quello di Twitter che vedrete successivamente, con piccoli gruppi separati dal nucleo, nelle posizioni marginali. I brand capaci di generare rilevanti nuclei di relazioni sono stati North Face e la marca di prodotti per sci Dynastar.

OR

Il grafico relativo all’analisi del network di relazioni nel topic Outdoor Retailer su Instagram si presenta meno ramificato rispetto a quelli di Twitter che vedrete nelle pagine successive. È presente, oltre il nucleo principale, una piccola rete intorno la associazione “Snowsports Industries America”.