In questo articolo si parla di:

Anche i francesi amano il calcio come gli italiani, ma quando si tratta di attività sportiva al primo posto ci sono sempre passeggiate ed escursioni. Questo è emerso da un recente studio condotto da un’agenzia di ricerche di mercato francese, Observatoire Cetelem, la prima di tre analisi che l’agenzia ha deciso di dedicare al rapporto dei francesi con gli sport outdoor.

Alla domanda sui loro sport preferiti, c’è il calcio in testa alla graduatoria, scelto dal 13% degli intervistati. Tuttavia, tra gli sport più praticati, le passeggiate e le escursioni arrivano prima, al 47%, seguite da fitness e body building (20%) e infine nuoto (18%). Il calcio occupa solo il settimo posto con un rapporto del 7%. Camminare e fare escursioni sono particolarmente popolari tra gli over 50, che rappresentano il 61% della popolazione, e sono ugualmente popolari tra uomini e donne, entrambi raggiungono il 50%.

Il sondaggio è stato condotto online da Harris Interactive dal 10 al 12 ottobre 2017 su un campione di 1.018  francesi dai 18 anni in su. Lo studio ha preso in considerazione una serie di variabili tra cui sesso, età, categoria socio-professionale e regione dell’intervistato.
Alla domanda su dove si divertono praticando sport, i francesi hanno dimostrato il loro entusiasmo per l’outdoor mettendo al primo posto le attività all’aria aperta, che sono state scelte dal 58% degli intervistati, al contrario delle palestre o altre infrastrutture sportive, scelte dal 28% degli intervistati. Una quota significativa ha dichiarato di praticare attività fisica a casa, ben il 13% degli intervistati.

Più di tre quarti (77%) degli intervistati hanno dichiarato di praticare alcuni tipi di sport. La percentuale scende al 58% se si guarda a coloro che praticano attività fisiche una volta alla settimana o più frequentemente. Sfortunatamente, quasi un quarto (23%) ammette di non praticare mai sport, con cifre ancora più elevate per le classi lavoratrici e per coloro che vivono nelle aree rurali, che rappresentano rispettivamente il 29% e il 28% del campione.

La partecipazione alle attività fisiche è prima di tutto associata al benessere e alla salute. Più della metà degli intervistati (53%) ha dichiarato di sentire il bisogno di fare sport per preservare la propria salute e mantenersi in forma. Per quanto riguarda il budget destinato agli sport, i francesi spendono in media € 264 all’anno, anche se l’importo può variare considerevolmente in base al fatto che una persona partecipi effettivamente allo sport e alla frequenza di partecipazione.

I giovani di età pari o inferiore a 35 anni utilizzano sempre più internet e dispositivi digitali, come tracker e app di attività, per scopi sportivi. La pratica sportiva sul posto di lavoro è anche una tendenza in rapida crescita, indipendentemente dall’età. Anche se solo il 9% ha dichiarato di partecipare alle attività fisiche sul posto di lavoro, il 47% ha dichiarato che vorrebbe che il proprio datore di lavoro offrisse loro questa opzione.
I ricercatori hanno anche esaminato le ragioni per cui molti francesi non partecipano a nessun sport. Una mancanza di interesse è emersa di gran lunga come la ragione più comune (55%), seguita da mancanza di tempo (24%) e problemi fisici (23%). Solo l’8% ha dichiarato di non praticare alcuno sport a causa di vincoli finanziari, e la percentuale sale al 15% tra coloro che hanno figli.

Foto di copertina: Steven Gnam