In questo articolo si parla di:

Dando seguito a 7 anni di crescita notevole, in Arc’teryx hanno programmato un nuovo piano strategico atto a migliorare l’immagine del brand, allargare l’offerta prodotti, espandere l’offerta e-commerce e accrescere in maniera più veloce la propria presenza in Cina (terzo mercato dopo il Canada) e negli Stati Uniti (il primo mercato per importanza del brand). Una parte significativa verrà giocata dai retailer, come spiega Jon Hoerauf, presidente e general manager del marchio canadese di proprietà del gruppo Amer: “Apriremo 8-10 nuovi negozi ogni anno. Attualmente ne abbiamo 59 e contiamo di arrivare a un centinaio entro il 2022. L’obiettivo è inaugurare punti vendita dove la nostra brand awareness è forte”.

Sul web ci concentreremo su traffico e conversione. Vogliamo assimilare vendita e storytelling. Le persone troveranno i prodotti di cui hanno bisogno, ma anche l’ispirazione che c’è dietro. Il nostro scopo è ridurre costantemente la frizione che il consumatore sperimenta attraverso i diversi strumenti del merchandise online. Vogliamo essere sicuri che i nostri clienti abbiano la più soddisfacente esperienza di shopping mai avuta tutte le volte che hanno la possibilità di interagire con Arc’teryx”.