Prosegue il sodalizio tra Oxyburn e la IVARS Tre Campanili Half Marathon.

In occasione dell’undicesima edizione della 21k valsabbina che si è corsa a Vestone, in Valle Sabbia, domenica 2 luglio, Oxyburn ha omaggiato tutti gli iscritti con un paio di calze 1620 Run Evobright color malibu/black. 

A conquistare per la seconda volta il titolo di vincitore è stato il keniano Paul Kariuki Mwagi che ha tagliato il traguardo in 1h26’26”, dopo essere stato in testa praticamente fin dalle prime battute iniziali. Al secondo posto, Nekagenet Crippa con un prestigioso secondo posto in 1h27’07”, mentre medaglia di bronzo per Paolo Gallo, specialista sia nelle gare su strada che tra i sentieri di montagna che chiude la sua gara appena dietro in 1h27’17”. Kenia nell’albo d’oro anche per la competizione femminile che ha visto il trionfo di Lucy Liavoga in 1h39’56” che è andata a precedere Eleonora Bazzoni seconda in 1h43’32”. Terzo gradino del podio in rosa per l’altra keniana Pauline Eapan in 1h46’29”.

Da anni sponsor della bella e partecipata mezza maratona montana, anche quest’anno Oxyburn ha deciso di sostenere il progetto turistico/sportivo valsabbino con un capo tecnico di assoluta qualità. Le 1620 Run Evobright sono, infatti, calze dotate di un secondo livello di compressione e di tutta la tecnologia Oxyburn.

Grazie all’Integratech Structure, la calza crea un effetto esoscheletro sostenitivo della massa muscolare, mentre la lavorazione tecnica della maglia in trama a forma di diamante, il Dry Fas Tex, aumenta la superficie e, di conseguenza il flusso di areazione, favorendo la traspirazione e migliorando il comfort durante l’utilizzo dell’indumento.

A completare le 1620, la struttura in Micro Fibra traspirante antibatterica, il plantare e la punta dotati di cuscinetti anti sfregamento e la capacità di ritardare la formazione dell’acido lattico con una consistente diminuzione del rischio di infortunio. Per questo motivo le 1620 Run Evobright sono particolarmente indicate non solo durante l’attività fisica, ma anche per il successivo recupero.