In questo articolo si parla di:

Anche per questa edizione della Transcavallo, Fischer rinnova il suo sostegno, in virtù di una disciplina, quella dello scialpinismo da poco diventata Olimpica, che sta registrando un interesse sempre più crescente. La fatica e il sudore della salita, la libertà e l’oblio nel raggiungere una vetta, uniti alla gioia di ridiscendere con gli sci sono alla base dello skialp che Fischer sostiene con una linea dedicata dalla stagione 2013/14.

Oltre 5.000m di dislivello con circa 20km di sviluppo. Le 120 squadre ammesse passeranno per la vetta e le affilate creste del Monte Guslon, affrontando il canalino verticale “delle Placche”. Una lingua di neve con pendenze che superano i 55° che collega la Val Salatis alla creste del Guslon.

Inoltre, da lunedì 23 febbraio a giovedì 2 marzo, andrà in scena sulle stesse vette anche l’edizione 2017 del Campionato Mondiale di Scialpinismo. Saranno dunque settimane impegnative nell’allestire i tracciati di gara, nel garantire un’ottima ospitalità ad atleti, tecnici e accompagnatori, ma anche ai numerosi tifosi previsti. Fischer supporterà i membri del comitato organizzatore con la fornitura di sci della propria linea Transalp, per muoversi agili e sicuri sui monti dell’Alpago.

Gli sci Fischer che vedremo in gara ai piedi degli atleti saranno invece i due modelli di punta dedicati al settore racing. Nucleo in legno di Paulownia per entrambi i modelli, scocca Full Carbon che assicura ottima rigidità per il Verticalp (580 grammi di peso per 161cm di lunghezza), mentre gli speciali Carbon Stringers dell’Alpattack assicurano un ottimo rapporto peso-torsione e flex armonioso.

Sci Fischer Verticalp

Ma la grande innovazione marchiata Fischer che accomuna i due modelli è la tecnologia Aeroshape, che conferisce una superficie arrotondata alle aste. Questa specifica conformazione permette di ottenere tre vantaggi fondamentali: ottimizzazione della massa, controllo della torsione e linea aerodinamica.

Sci Fischer Alpattack