#Riccardo è il last man standing di #NinjaWarriorItalia! Bravissimo! 🏆

Geplaatst door NOVE op zondag 18 december 2016

Riccardo Piazza è un climber perugino di 21 anni. Arrampico dall’età di 8 anni, si è aggiudicato la Coppa Italia negli ultimi due anni mentre in Coppa del Mondo ho sfiorato un paio di volte la semifinale con un 31°posto in Svizzera l’anno passato. In ambiente ha salito alcuni blocchi intorno all’8b tra cui il Nascondiglio, l’Ultimo dei Mohicani e Fusula. Di recente si è aggiudicato la Ninja Warrior Italia, la versione Italiana di un format di successo. Ecco una breve intervista che gli abbiamo fatto per scoprire di cosa si tratta?

Cos’è Ninja Warrior?

Ninja Warrior è la prova ad ostacoli considerata la più difficile al mondo, i concorrenti devono superare diversi esercizi di coordinazione forza equilibrio dinamicità e resistenza.

Come ti sei preparato?

In verità la preparazione di molti esercizi del percorso si avvicina molto a quella del mio sport, quindi in verità non ho fatto altro che allenarmi come faccio di solito.

Come è andata la gara?

 La gara è andata benissimo non credevo potessi arrivare ad essere il last man stending di questa prima edizione… mi sono divertito e credo sia questo quello che conta!

Hai altre gare di questo tipo in programma futuro?

Ora è tempo di concentrarsi sulle gare… non ho in programma altri eventi di questo tipo, mi sto allenando molto per riuscire a confermare il titolo di campione italiano boulder e per riuscire a dare il massimo nelle competizioni internazionali.

Prossimi impegni agonistici e o obiettivi in falesia futuri?

 Primo appuntamento è per fine febbraio con la prima tappa di Coppa Italia stagione 2017….poi spero di riuscire a partecipare a qualche tappa del mondiale extra europea sarebbe un sogno

Sponsor che al momento ti sostengono?

 Al momento mi sostengono Ocùn, una ditta che ammiro molto, E9 che fin da bambino indossavo e Sun, una ditta che produce prese e volumi per l’arrampicata indoor.

Quali sono i tuoi modelli di scarpette Ocùn che prediligi?

 Durante le competizioni e gli allenamenti scalo sempre con le nuove Oxi, mi piace molto come riescono a darmi sensibilità anche su blocchi in aderenza…il tallone è molto preciso e la calzata perfetta per il mio piede. Sarà difficile che cambierò ma sono troppo curioso di provare i nuovi modelli in uscita per questo 2017.